Rito e Passione. Conversazioni intorno alla musica popolare salentina

in tour nelle città italiane

Continua il successo del nuovo libro di Vincenzo Santoro. Prossime presentazioni a Milano, Pisa e Roma

Continua il tour di Rito e Passione. Conversazioni intorno alla musica popolare salentina nelle le città italiane. Il volume di Vincenzo Santoro edito dalla startup salentina Itinerarti Edizioni, guidata da Antonio Santoro e vincitrice del bando PIN – Pugliesi Innovativi della Regione Puglia, dopo i numerosi appuntamenti nel Salento e le tappe a Caulonia, a Roma, Fano e Torino, sarà presentato sabato 16 novembre nella prestigiosa cornice di Bookcity a Milano, domenica 17 novembre a Pisa nella sessione autunnale del Pisa Folk Festival e il 26 novembre a Roma alla Casa della Memoria.

A dieci anni dalla pubblicazione di Il ritorno della Taranta. Storia della rinascita della musica popolare salentina, l’autore Vincenzo Santoro torna sui temi della conoscenza e dell’interpretazione critica del “movimento della pizzica”, analizzando le modalità con cui questo singolare fenomeno cultural-musicale si è evoluto negli ultimi anni. Il “rinascimento” musicale salentino, la controversa patrimonializzazione del tarantismo, le forme spettacolari e il retaggio di riti tradizionali, sono alcune delle tracce attraverso cui leggere le vicende che hanno percorso in questi anni recenti un territorio diventato meta di crescenti folle di turisti, laboratorio a cielo aperto di esclusive politiche culturali e complesso cantiere della memoria.

Le prossime date:

Sabato 16 novembre, Milano, MaMu – Magazzino Musica (via Soave 3), ore 20. Con Sabina Macculi (musicista), Giovanni Grosskopf (musicologo conservatorio di Milano), Antonio Marazzi (antropologo), Filippo del Corno (assessore alla Cultura del Comune di Milano). A seguire concerto acustico del Trio Canto Antico. La presentazione si inserisce nel programma di Book City.

Domenica 17 novembre, Pisa, Cinema Lumiere (Vicolo del Tidi 6) ore 19. Con Tommaso Greco e Maristella Martella.

Martedì 26 novembre, Roma, Casa della Memoria (via di S. Francesco di Sales, 5), ore 17.30. Con Sandro Portelli (presidente del Circolo Gianni Bosio) e Grazia Tuzi (etnomusicologa, Università Roma La Sapienza).